PRENDI SUBITO APPUNTAMENTO PER UNA CONSULENZA GRATUITA. TEL. 062006460 – 3334476690

 

Informazioni per il mondo dei tabaccai e cartolibrerie:

 

Le associazioni di categoria.

ASSOTABACCAI – Associazione Tabaccai Italiani
Associa i rivenditori di generi di monopolio diffusi sul tutto il territorio nazionale e offre assistenza sindacale e contrattuale per tutte le attività di interesse per la categoria

La FIT – Federazione Italiana Tabaccai – aderente a Confcommercio è l’organizzazione sindacale che rappresenta i rivenditori di generi di monopolio.

FENAGI – Federazione Nazionale Giornalai
E’ il sindacato della Confesercenti che rappresenta le aziende di rivendita dei quotidiani e periodici. E’ firmataria dell’Accordo Economico Nazionale siglato con la FIEG, LUSPI e le Aziende dei Distributori Nazionali. Ha lo scopo di difendere e valorizzare il ruolo della categoria, tutelandola dal punto di vista economico e contrattuale. In questo momento di profondo cambiamento nel mondo della comunicazione e dell’informazione, agisce per promuovere la diffusione delle pubblicazioni editoriali e della cultura stampata, garantendo il pluralismo dell’informazione.

SIL – Sindacato Italiano Librai e Cartolibrai
Difende e tutela la categoria ponendo al centro delle iniziative la valorizzazione della figura professionale del libraio, quale attore primario della diffusione della cultura

I prodotti da vendere.

Le rivendite di generi di monopolio si distinguono in ordinarie e speciali.

L’Amministrazione può consentire la vendita anche a mezzo di patentini che sono autorizzazioni di durata

biennale, rinnovabili, rilasciate a categorie tassativamente individuate dalla Direzione Generale dei Monopoli

di Stato (alberghi, stabilimenti balneari, campi sportivi, discoteche, pub, ristoranti e bar di rilevante

frequentazione). Il titolare del patentino deve rifornirsi presso la rivendita a cui è aggregato, il cui titolare

potrà corrispondergli una percentuale sul proprio aggio.

Tabacchi e derivati; fiammiferi ed apparecchi di accensione; il sale prodotto dall’A.A.M.S; i valori bollati, quali la carta bollata, le marche da bollo, le marche per atti giudiziari, le cambiali, etc.; i francobolli venduti per conto delle Poste Italiane S.p.A.; i biglietti delle lotterie nazionali tradizionali e quelli delle lotterie istantanee (cosiddetti gratta e vinci); scommesse su determinati giochi di abilità e concorsi pronostici quali: il Totocalcio, il Totosei, il Totogol (CONI), il Totip, l’Enalotto e il SuperEnalotto (SISAL); giocate del lotto. La Lottomatica S.p.A. gestisce il gioco ed i tabaccai sono il canale preferenziale per l’ accettazione delle giocate. L’autorizzazione infatti viene concessa di norma ai titolari delle licenze di sali e tabacchi con particolari requisiti; riscossione del bollo auto mediante stipula di apposita convenzione con la Lottomatica, concessionaria del servizio.

 

Attraverso il canale “Tabacchi” vengono commercializzati anche altri prodotti quali: tessere e biglietti autobus per trasporto urbano ed extra, schede telefoniche Telecom, biglietti delle FF. SS. ed altra biglietteria, tessere Viacard, ricariche telefonini Tim, Omnitel, ecc., modelli delle dichiarazioni dei redditi, documenti di parcheggio (cosiddetti gratta e sosta), etc.

 

Le licenze di commercio più frequentemente abbinate sono quelle previste dalle seguenti tabelle:

Tabella I ( Bar ); Tab. XIV (Prodotti per la casa, profumeria, cancelleria, cartoleria, bigiotteria, articoli da regalo).

 

Le tabaccherie, disciplinate dalle leggi n.1293 del 22/12/57 e n.25 del 29/1/86, oltre ai generi di monopolio, possono vendere tutti i prodotti compresi nella relativa tabella ministeriale: fazzoletti di carta, articoli per fumatori, caramelle, ecc. Inoltre ogni tabaccaio può abbinare all’attività principale un’attività secondaria come ad esempio un bar, una cartoleria, un’edicola, una profumeria.

Per incrementare le vendite conviene offrire una ampia gamma di prodotti e servizi quali fotocopie, invio fax. Articoli di cancelleria sia scolastica che per ufficio; Disegno e didattica; Pittura e colori; Blocchi e quaderni; Scrittura correzione; matite; penne; Carta ed etichette; Buste spedizioni; Archiviazione; Organizzazione; Macchine per ufficio; Oggettistica; Libri; Manualistica; Informatica; giornali; riviste; Cartoline augurali; Carta da regalo; Nastrini; Rubriche; Porta tesine; Portachiavi; Gadget vari; Peluche; Magliette cotone; Cartucce stampanti; Toner; Servizi pubblicitari; Stampa e distribuzione volantini; Software; Video games; cd e dvd.

Attrezzature e sistemi espositivi necessari al negozio.

Armadio blindato, Cassaforte antirapina, Spingi pacchetti, Armadio espositore di giorno e cassaforte di notte; Scaffalatura metallica, Scaffalatura in legno; Espositori; Copiatrici; Plastificatrice da banco; Plotter da intaglio; Pressa per t-shirt e caps; Bancone vendita; Vetrine; Sedie; Tavoli; Arredi per ufficio; Postazioni PC; Stampanti; Scanner; Fax; Macchinari legatoria; Taglia cartone.

Le fiere di settore.

T2000 è il Salone dedicato alle tabaccherie organizzato dalla Federazione italiana tabaccai.

 

 

ANTEPRIMA DEI CONTENUTI CHE TROVATE NELLE SEZIONI: AZIENDA, PROGETTAZIONE E PRODUZIONE.

1 - LA STORIA. Verso la fine degli Anni Sessanta viene creato un gruppo di aziende che rappresenterà per oltre vent’anni un punto di riferimento su Roma e provincia nella produzione di arredamenti per negozi non food. Da questa realtà nasce nel 1990 una nuova azienda, l’EKIP, con l’obiettivo di sviluppare una serie di progetti rivoluzionari e innovativi da produrre direttamente con la propria organizzazione e acquisendo anche tecnologie e collaborazioni in Italia e all’estero. Negli anni successivi l’EKIP, affianca a queste produzioni un’ampia offerta di sistemi modulari per l’arredamento di tutti i negozi food e non food, i quali con la giusta progettazione si integrano perfettamente con le produzioni innovative dell’azienda. La forza evolutiva che è nel dna dell’Ekip, porta l’azienda, negli anni successivi, sebbene l’arredamento specifico per i negozi sia sempre in settore trainante, a sviluppare anche i settori dell’arredamento uffici e appartamenti con la fornitura di arredi su misura e la commercializzazione di importanti marchi nazionali dell’arredamento d’interni. 2 - LA MISSIONE DELL’AZIENDA. Lavorare con passione insieme ai nostri CLIENTI per la realizzazione del loro successo commerciale. Riuscire in questo significa ottenere il più grande valore per la nostra azienda: la stima e la fiducia incondizionata dei CLIENTI. 3 - LA POLITICA AZIENDALE. Supportare il cliente con una primaria opera di consulenza finalizzata al conseguimento dei suoi obiettivi commerciali attraverso l’ottenimento delle soluzioni con il miglior rapporto qualità prezzo. 4 - IL PROGRAMMA. Evolvere costantemente i nostri sistemi di arredo per renderli, nell’arco del loro lungo ciclo di vita, sempre più flessibili e idonei a valorizzare prodotti sempre diversi. 5 - LA GAMMA DEI PRODOTTI OFFERTI. Ogni giorno i clienti che ci interpellano, esternano il loro stupore nello scoprire l’infinita gamma di possibilità che mettiamo a loro disposizione, anche perché siamo gli unici a produrre su progetto e a collaborare, dal semilavorato al prodotto finito, con il 90% dei principali produttori nazionali di sistemi componibili. Convinti che non esistono due clienti uguali, abbiamo da sempre ritenuto che limitare la nostra attività alla rivendita di scaffalature modulari prodotte o assemblate dalla grande industria avrebbe limitato notevolmente la nostra capacità di individuare ed interpretare le differenti esigenze. I risultati conseguiti ci danno ragione, in un mercato locale che sostanzialmente, a parte slogan di facciata che vengono comunemente pubblicizzati, è costituito per il 95% da semplici rivenditori. Possiamo suddividere i nostri settori di intervento nelle seguenti principali categorie:  Produzione di arredi su progetto;  Produzione di arredi con il nostro sistema REVOLUTION;  Allestimenti con utilizzo misto di soluzioni su progetto e sistemi seriali;  Arredamenti seriali da noi personalizzati su esigenza del cliente;  Sistemi componibili ambientati su progetto;  Restyling parziale di negozi esistenti;  Ristrutturazioni murarie ed impiantistiche;  Contract;  Sistemi fai da te;  Vendita di complementi (vetrine, banconi, macchinari, stands, ecc…). Garantire il risultato ed i tempi di consegna è oggettivamente difficile per qualsiasi operatore o rivenditore, soprattutto sulle forniture chiavi in mano, data la quantità, la qualità e concatenazione delle opere da realizzare in tempi ridottissimi. La nostra azienda, ritiene che il rispetto della data di consegna è una componente essenziale e inderogabile di questo lavoro, un valore primario alla base di tutta l’organizzazione; per questo ci siamo strutturati in modo da realizzare e controllare direttamente tutte le opere, evitando il più possibile di delegare. 1.6 I SERVIZI. Sebbene l’azienda Ekip sia costituzionalmente una fabbrica, i tecnici che operano al suo interno sono dei consulenti e degli analisti, perché è di primaria importanza fissare gli obiettivi e poi fare scelte coerenti con gli stessi. L’errore da non commettere è quello di scegliere un progetto sbagliato o un fornitore ‘poco capace’, magari facendosi condizionare dalle apparenze o dal prezzo. Abbiamo voluto basare sulle solide fondamenta dell’esperienza e di una struttura produttiva completa, lo sviluppo di qualsiasi strumento necessario all’ottenimento della massima soddisfazione del cliente. Nelle sezioni ‘PROGETTAZIONE E PRODUZIONE’ spieghiamo dettagliatamente quali sono i servizi necessari a chi deve ristrutturare un’attività commerciale e la loro irrinunciabilità. 1.7 LA PRESENZA SUL TERRITORIO. L’azienda opera prevalentemente nel Lazio e con il sistema d’arredo Revolution (in fase di brevetto) vuole espandersi sul mercato mondiale. 1.8 LA CONCORRENZA. Come avviene in qualsiasi settore, oltre a coloro che si improvvisano o mancano della sufficiente professionalità ed esperienza, il mercato è inquinato da operatori che si comportano scorrettamente sia verso i clienti che i concorrenti. Le affermazione inesatte o poco chiare nei preventivi ai clienti, il non rispetto delle condizioni di fornitura, l’insolvenza verso i fornitori, le calunnie verso i concorrenti, l’attribuirsi lavori e clienti di altri, il vantarsi del possesso di strutture produttive inesistenti, o di produrre arredi che sono invece solo commercializzati; sono solo alcuni dei fenomeni che complicano ulteriormente il nostro lavoro, ma soprattutto la posizione del cliente/acquirente. Nella speranza che in un futuro prossimo il numero degli operatori scorretti diminuisca, vogliamo, in questo capitolo finale, mettere in guardia chi si accinge a ristrutturare il proprio negozio. La forza di un’azienda è nei risultati, nella stima dei clienti e dei fornitori, se questi valori primari esistono è in fondo semplice vederli. Siamo in molti a ritenere che in situazioni caotiche è più facile distinguere chi cerca di mettere ordine!   1 - LE ANALISI PRELIMINARI. Definizione del massimo obiettivo raggiungibile, a questo serve innanzitutto l’analisi progettuale. Il nostro ufficio tecnico è a vostra disposizione per sopralluoghi e preventivi di massima gratuiti. Un’ ulteriore opera di consulenza da voi richiesta, può essere intrapresa, con un esiguo contributo spese, sviluppandola nei seguenti step successivi: Consulenza marketing Analisi spazio funzionale Valutazione tecnico costruttiva Ottimizzazione del budget Definizione dell’assortimento e collocazione dei prodotti Studio dell’immagine Progettazione illuminotecnica Progettazione tridimensionale Studio dei materiali, dei colori e del design Sviluppo viste prospettiche realistiche Montaggio animazione video La valutazione combinata di queste variabili nella fase progettuale ( dal visual merchandising, al layout, al budgeting, ecc… ) è fondamentale, e la sua forza cresce in maniera esponenziale se viene effettuata da chi è responsabile anche della fase produttiva. Come dire: avrebbe potuto Beethoven creare e produrre le sue opere, se le sue mani non avessero saputo suonare, anzi dominare il piano, e se non ne avesse posseduto uno? Gli obiettivi vanno raggiunti con continuità sia nel breve che nel lungo periodo, prevedendo l’evoluzione del mondo esterno e dell’azienda al suo interno. Nella fase progettuale si devono individuare quegli strumenti dinamici che oggi servono all’attività commerciale per fronteggiare e vincere le sfide; il negozio pensato e strutturato come realtà in grado di trasformarsi costantemente. La capacità di adattamento nella storia evolutiva della Terra è la qualità che ha determinato il successo di qualsiasi specie. Saper vedere l’opera finita ancor prima di iniziare il lavoro è fondamentale per un professionista specializzato nell’allestimento di attività commerciali. Per riuscirci servono quelle analisi e quegli strumenti di cui abbiamo parlato. Il cliente deve essere consapevole di tutte le esigenze future che potranno presentarsi e delle scelte preventive necessarie alla loro soddisfazione. Riguardo alle immagini virtuali e fotorealistiche bisogna fare delle precisazioni, sebbene siano molto rappresentative, possono diventare un’arma a doppio taglio, soprattutto se utilizzate da incompetenti o peggio, da furbi venditori. Abbiamo riscontrato nella maggior parte dei casi, che vengono usate per forzare la vendita o addirittura per accecare il cliente, facendolo sognare con effetti e colori; a volte addirittura si realizzano velocemente le immagini, magari attingendo a librerie di moduli già pronti, senza nemmeno fare un progetto con misure e spazi reali e senza sviluppare un ampio ventaglio di possibilità, delle quali verificare la fattibilità tecnica e la soluzione migliore nel caso specifico. Il loro utilizzo invece dovrebbe servire solo come eventuale riscontro finale successivo alle analisi preliminari e alla progettazione tecnica, cioè rappresentare la ciliegina sulla torta e non una bella confezione con la foto di un bellissimo dolce ma senza la torta dentro. 2 - IL SISTEMA DI ARREDO REVOLUTION. Revolution riunisce in sé il massimo ottenibile da ogni processo progettuale, marketing e produttivo messi insieme. A livello mondiale rappresenta lo strumento dinamico più potente per competere in maniera vincente; ma come qualsiasi tecnologia di punta, necessita per essere sfruttata al meglio, di un utilizzatore: evoluto, motivato e con obiettivi importanti. Se desiderate saperne di più, potete intanto accedere al nostro sito www.ekip-revolution.com e richiedere i codici di accesso ai filmati esplicativi registrandovi con l’apposita scheda. 3 - LA PIANIFICAZIONE PRIMA DELLA PRODUZIONE. In questa fase, determinante per la buona riuscita del lavoro e il rispetto della data di consegna, vengono espletate le seguenti operazioni: Definizione di tutte le opere da eseguire; Simulazione della sequenza cronologica degli interventi; Programmazione di tutte le maestranze e dei fornitori; Progettazione esecutiva al computer per ogni opera. 4 - LA PRODUZIONE. Per il futuro la Ekip Italia ha intenzione di implementare sempre di più il sistema REVOLUTION, distribuendolo sul territorio nazionale e all’estero in mercati evoluti e interessati a prodotti tecnologici e all’avanguardia. REVOLUTION viene sempre realizzato su progetto redatto appositamente per ogni committente, con un risultato finale sempre differente. Nonostante ciò può essere abbinato agli arredi componibili di qualsiasi marca, tra le tante di cui siamo distributori. 5 - IL MONTAGGIO. Il montaggio degli arredi è un servizio fondamentale che va gestito da personale qualificato. Un installazione sbagliata può rovinare tutto il lavoro e ritardare l’apertura del negozio. Non lo affidiamo a montatori o cottimisti esterni, ma lo eseguiamo direttamente con i nostri falegnami interni. In caso di forniture all’estero le eventuali maestranze presenti in loco vengono coordinate da nostri tecnici che si recano sul posto.